Ieri sera ho preparato questa torta, con pasta frolla vegana, crema pasticcera vegana e gelatina per rendere il tutto più gradevole sempre vegana, fatta con agar agar. Questo è il risultato:

Devo curare i particolari un po’ di più la prossima volta, ma il risultato mi soddisfa.

Ingredienti:

Per la pasta frolla:
300 grammi di farina di kamut
2 cucchiai di zucchero di canna
mezza bustina di lievito per dolci
130 ml di latte di soia o di riso
70 ml di olio di mais
1 pizzico di sale

Per la crema pasticcera:
500 ml di latte di soia
70 grammi di zucchero di canna
2 cucchiai di fecola di mais o di patate
la scorza grattugiata di un limone non trattato

1 bustina di gelatina bio con agar agar
250 ml di acqua

frutti di bosco a piacere (lamponi, more, mirtilli)

Procedimento:

In una terrina mettete la farina di kamut il sale lo zucchero e la mezza bustina di lievito. Aggiungete il latte di soia e l’olio e impastate.
Proseguite sulla spianatoia, impastando per 5 minuti, poi tirate la sfoglia con il mattarello e foderate una tortiera. Bucherellate la superficie e mettete in forno a 170 gradi per 25 minuti circa.
Tirate fuori la teglia e lasciate raffreddare.
Nel frattempo fate la crema pasticcera. Mettete in un pentolino lo zucchero, la scorza di limone e la fecola, aggiungete il latte e mescolate bene con una frusta. Posizionate il tutto sul fuoco e fate bollire per 3 minuti circa, sempre mescolando.
Fate raffreddare e versate la crema sul fondo della torta. Posizionate sopra la torta i frutti di bosco.
Preparate la gelatina intiepidendo un po’ l’acqua in un pentolino, versate la polvere della bustina, mettete sul fuoco fino alla bollitura e poi fate raffreddare per dieci minuti. Versate il liquido sui frutti di bosco e mettete a raffreddare in frigo.

Annunci